• Pagine

  • Archive

    Sii il meglio di qualunque cosa tu sia (5a C)

    Questo è il saluto che la maestra Angela Campanale rivolge ai suoi alunni di 5a C a conclusione del percorso scolastico durato 5 anni. Gli alunni colgono l’occasione per salutare la propria insegnante e augurarle il meritato riposo, visto che anche per lei si è concluso un lungo periodo di vita dedicato ai suoi piccoli discenti.

    Buona pensione maestra Angela!

    Clicca sull’immagine per il video dei saluti

    festa-Angela-3

     

    2,380 visite totali, 3 visite oggi

    Read more...

    NO al bullismo e cyberbullismo

    La nostra scuola, da sempre impegnata nella prevenzione dei fenomeni del bullismo e cyberbullismo ha coinvolto, durante questo anno scolastico, tutte le classi della scuola primaria dell’intero circolo allo svolgimento di attività si sensibilizzazione a tali tematiche e ha offerto agli alunni spazi di ascolto attivo, discussione e crescita alla convivenza pacifica, rispettosa dell’alterità e serena.

    Clicca sulle immagini per vedere lavori dei bambini e filmati

    WhatsApp Image 2021-06-19 at 09.38.43

     

    Schermata 2021-06-19 alle 14.55.34

    Schermata 2021-06-19 alle 14.59.37

    1,529 visite totali, 2 visite oggi

    Read more...

    I Fenici in miniatura (Classe 4a E)

    Penultimo giorno di scuola, ora di storia, lezione manipolativa. Con semplici fogli di carta quadrettata, matite, righelli e tanta fantasia, gli alunni della classe 4 E, hanno realizzato la nave Triremi dei Fenici.
    La classe si è trasformata in un vero e proprio laboratorio. Tutti erano intenti a realizzare la propria nave in modo più originale e verosimile possibile. Siamo partiti da un semplice schema base tracciando con righelli e matite la sagoma della nave, poi ogni alunno ha pensato di aggiungervi altri particolari: elementi decorativi, remi, remi timone, vela, sperone, ecc. La lezione è stata un’ottima occasione per fare apprendere in modo creativo un argomento storico che ha dato modo anche di praticare le equivalenze trasformando in centimetri le misure fornire con altre unità di misura.

    WhatsApp Image 2021-06-16 at 17.15.18

    1,811 visite totali, 4 visite oggi

    Read more...

    Furti e Misteri- La classe 5a D in Giallo

    Il secondo laboratorio della 5a D ha visto la realizzazione di un ebook stampabile che pubblichiamo in formato sfogliabile. Anche questa volta i bambini si sono riuniti in gruppi di tre su MEET, elaborando un racconto giallo o del mistero, hanno realizzato e colorato i disegni e poi il tutto è stato impaginato in modo da realizzare un libro elettronico che è stato stampato su iniziativa delle famiglie. Abbiamo concluso la nostra esperienza quinquennale con questo opuscolo che resterà un ricordo indelebile di questi anni trascorsi insieme, sia per gli insegnanti della classe, sia per gli alunni, nonché per le famiglie. La premessa, dal titolo emblematico “Insieme in un equilibrio precario ma vincente”, ripercorre l’esperienza di questo anno particolare, senza dimenticare gli anni precedenti.

    Auguri ragazzi, che il vostro futuro sia radioso e pieno di soddisfazioni e non dimenticate che il futuro siete voi, abbiatene cura.

    Volate sempre alto

    la maestra Marcella

    1,919 visite totali, 3 visite oggi

    Read more...

    Le meraviglie della Puglia (classe 5a D)

    In un anno particolare come quello che si è appena concluso, in cui la classe 5a D ha lavorato sempre a distanza, non ci siamo fatti mancare attività di laboratorio. Il primo laboratorio, che ha visto impegnati gli alunni in piccoli gruppi di 3 componenti ciascuno, sempre utilizzando la piattaforma di MEET con l’utilizzo di aule diverse, ha visto la creazione di una presentazione in power point, poi salvata in video, degli aspetti principali della regione. Ogni gruppo ha curato un argomento diverso, spaziando dalla composizione del territorio, alla fauna e flora; dalle città alla storia; dal lavoro al turismo e alla cucina e folklore. In tutto 7 presentazioni dove i bambini oltre ad inserire i testi e le immagini scaricate da internet, hanno creato transizioni e animazioni, rendendo molto dinamico il tutto. Le varie presentazioni sono state unite in un unico video, di cui diamo il link. Basta cliccare sull’immagine.

    Ins. Marcella Girasoli

    Immagine-2021-06-14-165022

    1,867 visite totali, 3 visite oggi

    Read more...

    Questa scuola non ha più pareti (3a A)

    Il giorno 1 giugno la classe 3′A si è recata presso la villa comunale, aderendo al progetto “Questa scuola non ha più pareti” promossa dalla città di Andria e da alcune associazioni di volontariato. I bambini sono stati ospitati dall’associazione Tutt’altro, dove erano allestite due aule all’aperto. Dopo aver dedicato attenzione e ascolto ad una lettura ad alta voce promossa dalle insegnanti sull’importanza dei libri come strumento per volare in altri luoghi, ogni bambino ha costruito un piccolo aquilone di carta a forma di uccellino, a simboleggiare il volo. Spostandosi sul prato, in area meno strutturata della villa, i bambini hanno potuto fare le loro prove di volo, facendo librare i propri aquiloni. Un’esperienza che ha restituito ai bambini un po’ della libertà sottratta in questo lungo anno di restrizioni e sicuramente un’idea più autentica di scuola.

    1,920 visite totali, 3 visite oggi

    Read more...

    La storia del popolo ebraico: da Abramo al re Davide

    Durante l’anno scolastico con gli alunni delle classi terze A,B,G, è stato affrontato lo studio sulla conoscenza del popolo ebraico.Attraverso disegni e  drammatizzazioni, gli alunni hanno imparato a conoscere bene la figura di Abramo, Isacco e Giacobbe. Abramo è il primo patriarca ed è considerato il padre della fede; egli sperimentò un incontro del tutto inatteso, unico e particolarissimo: un Dio strano, ignoto; un Dio che non rivelò mai il suo volto ma fece sentire la sua voce. Questa voce gli chiese un impegno di fede, di fiducia totale, attraverso il sacrifico del suo unico figlio Isacco. Isacco ebbe due figli (Giacobbe ed Esaù). Giacobbe è la figura nodale nella evoluzione della storia del popolo ebraico: i dodici figli di Giacobbe saranno i capostipiti delle dodici tribù di Israele.

    Nel video troverete le drammatizzazioni sulla storia di Abramo, Isacco e Giacobbe.

    Le tavole sono state realizzate da Maria Sveva della 3^A.

    insegnanti:  Riccardina Porro e Raffaella Di Gregorio

    Per visualizzare il video cliccare sul seguente link:https://youtu.be/b0EZGZExDPI

    1,957 visite totali, 3 visite oggi

    Read more...

    Il Rosario: simbolo dei cristiani

    Per comprendere il valore simbolico del Rosario dei cristiani e dopo aver spiegato come e perché lo si recita soprattutto in questo mese Mariano, con gli alunni, lo abbiamo ideato e realizzato con della pasta e spago da cucina. L’esperienza manipolativa interdisciplinare, ha permesso a tutti di comprendere l’importanza e il suo valore intrinseco.

    Gli alunni delle classi terze A-B-G

    Per visualizzare il video, cliccare sul seguente link:

    https://youtu.be/Gki_wnUd9uE

    1,884 visite totali, 5 visite oggi

    Read more...

    IL RACCONTO D’AVVENTURA LUCA (4^A)

     

    IL RACCONTO D’AVVENTURA LUCA

    Ciao a tutti io sono Luca, un ragazzino di 12 anni, io odio la scuola, ma la posso rendere divertente a tutti: non prendo nessuna lezione seriamente, neanche quando c’è educazione fisica sono serio.

    Io amo i momenti in cui la maestra Agata diventa un diavolo arrabbiato solo ed esclusivamente con me. Quante risate in classe, dimenticavo sono il più alto della classe.

    Quindi come avete capito sono allegro, non metto quasi mai il broncio, tranne quando mi arrabbio davvero tanto.

    Sono astuto e magro, ho gli occhi azzurri, la bocca sottile, il naso a patata e il viso a forma di ovale, i miei capelli sono neri e corti, infine ho le orecchie aperte come quelle di un elfo.

    Sono figlio unico e vivo in Asia; oggi 17 maggio lunedì, mi trovo in una giungla e cammino accanto ad un fiume chiamato Morte.

    È chiamato così perché non è molto sicuro, che io sappia è pieno di coccodrilli e anaconde che si infastidiscono a vicenda come cani che lottano per acchiappare un osso; oltretutto ci possono essere onde che ti fanno annegare, ogni volta che passo davanti a questo fiume mi vengono i brividi, ma in compenso ci sono fiori profumati e anche un intrico di rami e foglie circondati da alberi e arbusti meravigliosi.

    Un attimo! Cos’è questo rumore? Oh no! Ci sono dei rapinatori!

    “Ciao bambino cosa hai di bello nella borsa?” “Ho i miei soldi, il cellulare e un panino.” “Oh sì! Vieni qui!” Oh no sono in guai grossi, come faccio?

    Potrei nascondermi negli arbusti, ma mi pungerei e mi vedrebbero; potrei nascondermi dietro un albero, ma sarebbe troppo banale.

    Ho ecco l’idea giusta, visto che mi stanno alle calcagna potrei tuffarmi nel fiume e rimanere in apnea per pochi minuti, il tempo che serve per fargli allontanare un po’; tanto so stare in apnea 7 minuti.

     

    Al tre mi tuffo:1,2,3.

    Eccoli che passano davanti, per fortuna li ho seminati.

    Un attimo sono nel fiume Morte e quindi sotto di me cosa c’è??

    Ahahahahahahah. Una a….anaconda, aiuto, aiuto mi ha afferrato la gamba, vediamo; un ramo, potrei scacciare l’anaconda con un ramo, ci provo.

    Non funziona, però sembra attirata dal mio panino col burro, provo a lanciarglielo:” Anaconda ti piace, prendilo!” Oh sì ha funzionato, però è meglio uscire dall’acqua. Sono fradicio!

    “Ragazzino mica credevi di averla fatta franca, vieni qui!” Ci risiamo. Sono arrivato a casa; entro e chiedo a miei genitori di punire quei due tizi.

    I miei genitori chiamano la polizia e i rapinatori vengono buttati in galera, credo che ci rimarranno lì per molto tempo, ma adesso è meglio raccontare la mia avventura ai miei genitori.

    Anna Rella. 4A

     

    1,814 visite totali, 3 visite oggi

    Read more...

    CODING classe 3^G

    Far apprendere ai bambini le basi del coding già nella scuola primaria è il metodo migliore per introdurli subito in questo mondo e per prepararli a ciò che li aspetterà in futuro. La diffusione della tecnologia non sembra destinata ad arrestarsi, anzi saranno sempre di più i settori in cui la tecnologia prenderà il sopravvento e dunque si prevede una richiesta crescente di programmatori esperti nei prossimi anni.

    Quando si parla di programmazione è necessario parlare anche di pensiero computazionale. Attraverso il gioco con il robottino DOC i bambini  sviluppano il  pensiero computazionale e il coding, aiutandoli a sviluppare le corretta forma mentis e ad apprendere alcune nozioni di base.

    ins. Di Gregorio Raffaella

    Per visualizzare il video, cliccare sul seguente link:

               https://youtu.be/trxZDChzJZw         

    1,847 visite totali, 3 visite oggi

    Read more...
  • Sportello d'ascolto
  • Links Utili

  • Contatti

    Indirizzo:
    Viale Gramsci, 44
    76123 - Andria (BT)

    Telefono:
    0883 246418

    Fax:
    0883 292429

    E-mail: baee19800r@istruzione.it

    PEC: baee19800r@pec.istruzione.it

    CF:
    90095070729

    Codice Univoco Fatture Elettroniche:
    UFO9X8